martedì 18 novembre 2008

Passeggeri






Passeggero n° 2



Lui non timbra il biglietto
stringe in tasca le mani
Uno squillo improvviso
Forse il solo suo affetto
o il lavoro domani
e nemmeno un sorriso

Scende all’ultima strada
della periferia
fuori piove a dirotto
lui al cielo non bada
e percorre la via
nel suo vecchio giubbotto


( Sara Ferraglia )


Posta un commento