mercoledì 13 giugno 2007

13 giugno 2007


Il suo cuore è un forziere serrato
dal sigillo del tempo severo
e dal morso di nuova paura
Con amore di figlia ho tracciato
sul suo petto tremante un pensiero
“Per favore, trattare con cura”.


(Sara Ferraglia, Ospedale di Brescia- giugno 2007)
" Le poesie e i racconti contenuti in questo post non potranno essere pubblicati o utilizzati in qualsiasi altro modo, sia parzialmente che integralmente, senza il consenso dell'autore
Posta un commento