giovedì 26 ottobre 2017

La visione distorta delle cose


La visione distorta delle cose

La visione distorta delle cose 
ha un suo fascino precipuo.
Sui dorsi dei libri titoli spezzati 
stan generando frasi misteriose.
La linea,  che ha perso il suo contiguo, 
precipita nel pozzo dei dannati:
volti deformi e trasfigurati 
come anime di Munch e Modigliani,
di macchie nere e mostri un florilegio.
Vedere luoghi prima immaginati
e nuove dimensioni e mondi alieni,
visioni alternative,  un privilegio. 
Vedere il mondo dentro una clessidra 
è un fenomeno raro.
Ciò che più mi addolora
è perder la visione di sinistra
che l'han già persa in tanti 
eppur ne abbiam così bisogno, ancora.


( Sara Ferraglia )
Posta un commento