giovedì 30 giugno 2016

La parola ripetuta

( Nicoletta Belletti )

La parola ripetuta

Potesse la parola scivolare
sottile dalle labbra, come foglia
nell’acqua di un ruscello
e giungerti leggera fino al cuore
- ben oltre la sua soglia -
per augurarti tutto il tempo bello.

Un tempo senza strappi né dolore,
un tempo di sollievo e di certezze,
che il ritmo suo rallenti,
che ti avvolga morbidamente il cuore
con mani che regalano carezze,
con sogni belli quando ti addormenti.

Potesse la parola scivolare
sbocciando sulle labbra come un fiore…
sarebbe un fiore rosso da annusare,
una parola in rima col mio cuore.

( Sara Ferraglia)
Posta un commento