giovedì 15 gennaio 2015

A chi mi chiede da che parte sto



A chi mi chiede da che parte sto

A chi mi chiede da che parte sto
come fosse un finale di partita
o un derby cittadino
rispondo che una parte non ce l’ho.
Mi sento partigiana della vita,
con un cuore bambino.

Tu stai dalla parte di un cristiano,
cecchino mercenario o patriota
mentre spara alla gente
di un piccolo mercato musulmano
e un numero sulla cintura annota
come se fosse niente?

Stai dalla parte d’un musulmano
che in nome di una nuova religione,
vendetta e dittatura
d’un califfo che gli arma la mano
decapita teste in mondovisione
incutendo paura?

A chi mi chiede da che parte sto
rispondo che una parte non ce l’ho.
Non provo rabbia, non provo orgoglio.
Solo dolore su questo foglio.

( Sara Ferraglia )


Posta un commento