lunedì 1 dicembre 2014

La prossima poesia


La prossima poesia

La prossima poesia che scriverò
sarà sulle tue mani
su come strette a pugno tu le tieni
Sarà su quei tuoi occhi ancora chiusi
come temessi di guardare il mondo
La prossima poesia che scriverò
sarà sui tuoi piedini
che nessun suolo ancora han calpestato
né mai lasciato traccia di un passaggio
La prossima poesia che scriverò
sembrerà una preghiera
che generoso sia con te il futuro
che dolce sia il ricordo del passato
che poco faticoso sia il tuo viaggio
che t’accarezzi un angelo ogni sera

 ( Sara Ferraglia )


Alle mie nipotine Claudia e Diana
Posta un commento