martedì 14 maggio 2013

( Fotografia di Franco Furoncoli )


E’ ancora bella Parma 

E’ ancora bella Parma
seppure con il trucco un po’ sbavato
e i fianchi appesantiti dal cemento.
Nel suo vestito viola inguainata,
sui tacchi troppo alti per l’età,
passeggia lungo il corso del torrente
serrando con la mano la borsetta
- leggera, che denaro non ne ha -
perché non ha più fede nella gente
che un tempo conosceva ad uno ad uno.
E’ ancora bella Parma
seppure con la vista un po’annebbiata
e  quell ’acconciatura fuori moda
a ricordare principi e duchesse.
Le sembra d’incontrarli lungo i viali,
o in coppie al Parco a cercar frescura.
Un clacson suona dalle auto in coda,
lei se ne torna a casa sconsolata
“Strade e persone non son più le stesse,
non conosco nessuno ed ho paura
ma forse dovrei mettere gli occhiali…”
E’ ancora bella Parma
seppure con la coltre un po’ infeltrita.
La sera, addormentata nel suo letto,
sensuale ancora, calda ed invitante,
come ogni notte cede addolorata.
Blinda il suo cuore rosa palpitante,
finestre e porte a doppia mandata.
Rugiada di ricordi bagna il petto.

 ( Sara Ferraglia )


III °  classificata Premio "Cittadellapoesia" - Sez. Parma e le sue bellezze - Parma, 8 giugno 2013
Posta un commento