venerdì 12 marzo 2010

Qualcuno se n'è andato


Qualcuno se n’è andato

Qualcuno se n’è andato.

In silenzio s’è spento

leggero come neve

caduta in abbondanza

nella notte.

Spazio condominiale.

Nel bianco abbacinante

aspetta sul sentiero

davanti ad un cancello

un carro funebre nero.

Assurdo e surreale:

abitiamo a due passi,

ci divide un prato

Eppure non lo so chi se n’è andato.

(10 marzo 2010 )

Sara Ferraglia
Posta un commento