sabato 8 marzo 2008

Eravamo in corteo



Eravamo in corteo





Eravamo in corteo, ragazze



che la notte volevan sfidare



Indumenti bruciati, un eccesso



e qualcuno ci prese per pazze



per la libera scelta d’andare



dove ancora non era concesso.





Oggi piove, una donna cammina



nel vapore di nebbia autunnale



E sui tacchi vacilla insicura



se la notte si fa più vicina



Anche un’ombra può farle del male



e ritorna un’arcaica paura.





Riprendiamo la notte e che sia



orizzonte di luna e di stelle



E il pensiero sia fresco vivaio



e si nutra con la fantasia



alla forza brutale ribelle




come rosa che sboccia a gennaio.







( a tutte le donne che ancora hanno paura )


(Sara Ferraglia)



" Le poesie e i racconti contenuti in questo post non potranno essere pubblicati o utilizzati in qualsiasi altro modo, sia parzialmente che integralmente, senza il consenso dell'autore "

Posta un commento