venerdì 14 settembre 2007

Anche lo sport può essere poesia

( Mia figlia Cecilia, autrice di splendide palombelle - Rarinantes Bologna - A2 )


La Palombella


Lo scatto veloce già apre la sfida
Le braccia armoniose che taglian le onde
Lo stadio del nuoto come una corrida
E spruzzi di forza a lambirne le sponde.

E’gara di corpi e di gambe avvinghiate
E’gioco di schemi e sguardi d’intesa
Di fughe, ritorni e veloci nuotate
Di lanci potenti ed agile presa.

E quando i passaggi si fanno serrati
Si levan le braccia ad estremo baluardo
Immensa tensione nei volti bagnati
Ed è una preghiera quell’ultimo sguardo.

Un corpo si slancia, s’allunga proteso
Dal filo dell’acqua a cercare una stella
Quel metro di rete con forza difeso
Subisce l’affronto di una palombella.

La grande fatica nel cuor si dissolve
Per l’attimo intenso di gioia e di vita
Per quel solo gesto che tutto risolve
Il tempo che scorre, il fischio, è finita!






( a mia figlia )





Sara Ferraglia - 2005






Per saperne di più sulla pallanuoto:

http://www.waterpolonline.com/





http://www.rarinantesbologna.org/









" Le poesie e i racconti contenuti in questo post non potranno essere pubblicati o utilizzati in qualsiasi altro modo, sia parzialmente che integralmente, senza il consenso dell'autore "

Posta un commento